dopmoleskine

…c'è una lacrima nescosta che nessuno mi sa disegnare…

Archivio per giorni

Spengo la radio…

La macchina corre  sulla strada autonomamente, sembra quasi sia lei ad andare e trasportarmi. Il finestrino abbassato e il vento che  mi lascia respirare un po’, la giornata non è stata tra le più soleggiate, ma una cappa di caldo-umido l’ha resa invivibile.
Appiccicosa, una giornata appiccicosa sulla mia pelle.
Accendo la radio, il cd suona i Muse , ritmi energici,  troppo forse per la mia testa.

Spengo…e inizio a pensare, a quello che farò e a una nuova estate che comincia, agli impegni da portare a termine, alla stanchezza che incombe.   Al caldo che mi toglierà l’energia. Alle decisioni importanti. A quello che ho tra le mani, che oggi mi è sembrato meno del solito.

Riaccendo, stavolta ascolto Carmen Consoli, splendida, “Guarda l’alba”…non ci siamo ancora però, stavolta ritmo troppo lento  così come le parole.

Spengo di nuovo e lascio solo che siano  il vento e il silenzio a farmi compagnia.
Mi sa che è meglio così…e smetto di pensare.  Magari la giornata appiccicosa riuscirà a scivolare via.
Sono quasi arrivata a casa, ma continuo a girare a vuoto. Ho voglia di guidare e di andare lontano.